Spesso per comprare quote di un fondo comune i risparmiatori sono costretti a pagare commissioni di ingresso del 2-5% che erodono, fin dall’inizio, il capitale investito.

Adesso gli ETF, oltre a offrire costi annuali molto più bassi dei fondi comuni del 2-3%, possono essere comprati gratuitamente.

Per esempio FINECO , uno tra i più importanti operatori in Italia e Europa, ha azzerato le commissioni di acquisto/vendita su gli ETF di Amundi e Lyxor per i propri clienti. Il che vale anche per i PAC o Piani di Accumulo. Una buona opportunità visto che Amundi e Lyxor offrono una vasta gamma di ETF a basso costo.

Anche DIRECTA, il primo operatore in Italia online, offre commissioni gratis di negoziazione per gli ETF di IShares, Franklin Templeton, Wisdomtree, VanEck.

Risparmiare per investire implica aumentare i propri rendimenti, soprattutto nel lungo termine.

Guarda questo confronto realizzato dal Sole24Ore.

Il 4 dicembre 2021 PLUS24, l’utile supplemento del sabato del SOLE24ORE, ha pubblicato un confronto tra PAC IN ETF E PAC IN FONDO COMUNE relativamente ad un investimento sui mercati azionari internazionali. Ecco i risultati.

Periodo  da   1-10-2007 a 1-10-2017

PAC ETF  + 79%    PAC FONDO COMUNE  + 50%

Periodo da 1-1-2009 a 1-1-2019

PAC ETF   + 63%     PAC FONDO COMUNE + 35%

Potete constatare che, in entrambi i periodi decennali, l’extra performance del PAC in ETF è di circa il 29%. Il motivo è sempre lo stesso: il PAC in ETF ha costi minori che si aggirano intorno al 2 – 2,5% annuo. La differenza di costo  spiega la differenza di risultato. La matematica non è una opinione…

Se volessi  investire gratuitamente in ETF utilizzando i nostri dieci portafogli a cedola o ad accumulazione, diventa nostro Cliente Premium a soli 12 Euro al mese. Puoi sempre recedere dall’abbonamento.

https://investetf.it/membership-account/membership-checkout/